5 segreti di un hotel

I 5 segreti di un hotel che devi conoscere per viaggiare sicuro

In Recensioni by Alessandro1 Comment

Ogni hotel ha i propri "segreti", ma questi 5 sono riscontrabili in quasi tutte le strutture. Ecco cosa devi sapere e le precauzioni da adottare per viaggiare sicuro.

Qualunque sia il motivo del tuo viaggio, che sia una vacanza od un viaggio di lavoro, cambiare prospettiva, vedere posti e gente diversa, fa sempre bene all’umore. Ma se dormi fuori casa e soggiorni in albergo, questi sono i 5 segreti di un hotel che devi assolutamente conoscere!

1. Il bagno

Contrariamente a quanto si possa pensare, il bagno è il luogo solitamente più pulito e sicuro di una stanza d’albergo. D’altronde, anche grazie al fatto che a terra ci sono le mattonelle, è possibile capire subito se è stato lavato a dovere. Inoltre sulle superfici del bagno e dei sanitari è possibile utilizzare prodotti detergenti e disinfettanti che non è possibile usare in molti altri casi. Il bagno è dunque la stanza più pulita, molto più della camera, ma soprattutto degli armadi! Se potete, se c’è spazio, ma soprattutto se il soggiorno è breve, lasciate le vostre cose in valigia, ed apritela direttamente in bagno!

5 segreti di un hotel

Hotel da incubo, fortunata serie TV condotta da Antonello Colonna. Photo credit: TvBlog

2. I clienti non sono tutti uguali

I clienti non sono tutti uguali. E chi distingue ed assegna la camera dell’albergo? Il receptionist. Ed allora è bene conoscere i segreti di questa figura così importante negli alberghi, ma a cui spesso diamo poca importanza! Jacob Tomsky ha lavorato alla reception di molti alberghi, a New Orleans come a New York, ed ha raccontato le sue esperienze in un libro (Heads in Bed). Secondo Jacob “quando arriviamo in albergo, non tutti siamo uguali. La prima distinzione, ad esempio, viene fatta sulla base della prenotazione. Chi ha riservato la camera attraverso un sito web che offre prezzi scontati o vantaggiose offerte last minute, non può aspettarsi granché: avrà solo quello che ha pagato, cioè una piccola camera vicino all’ascensore con le finestre che danno sul cortile. Questo tipo di cliente spesso decide all’ultimo momento e difficilmente tornerà un’altra volta nello stesso albergo. La camera migliore andrà invece a chi ha prenotato attraverso il sito dell’hotel, segnalando quindi una disponibilità alla fedeltà che va incoraggiata”.

3. Mance

Le mance vanno date all’inizio e non quando si lascia la struttura! D’altronde sembra una cosa ovvia, ma quanti di noi fanno esattamente il contrario? Consegnare discretamente una mancia a chi ci accoglie, piuttosto che a chi ci accompagna in camera significherà aver risolto la quasi totalità dei problemi che potremmo incontrare durante il soggiorno. Il galateo insegna: le mance dovrebbero essere generose, ma elargite con discrezione, per evitare di ostentare o generare imbarazzi. Sono destinate ai dipendenti e mai ai titolari di un’attività! Ma qual è la cifra giusta? Occorre ricordare che in Italia, a differenza degli Stati Uniti, dove la mancia è parte integrante dello stipendio di un dipendente, il servizio è generalmente compreso nel totale e la mancia non è che un gesto di cortesia in più. Per tale ragione, una mancia pari al 10% del conto può considerarsi più che rispettabile. Non vi è quindi una soluzione univoca per la mancia in Italia: si tratta di un extra non obbligatorio, a totale discrezione del cliente.

4. Piscina

Molti viaggiatori temono che la piscina possa essere il “covo” principale di germi e batteri. In realtà non è così. Il cloro contenuto nell’acqua della piscina fa si che questo luogo si “free”. Molto meglio stare attenti a sdraio, ombrelloni, tavolini e sedie, che sono a contatto diretto con il cloro.

5. Attenti al conto del minibar

Spesso la comunicazione del consumo di snack o bevande del minibar, soprattutto se l’ospite soggiorna una sola notte,  deve essere fatta dal cliente (in quanto il personale di camera non ha ancora avuto accesso).Può quindi succedere che se il cliente “dimentica” di segnalare il consumo del minibar ed il personale non ne rileva eventuali mancanze, il conto possa essere addebitato al cliente successivo, specie se soggiorna per più notti!

5 segreti di un hotel

Minibar, attenti al conto! Photo credit: Vocativ

Prestate dunque attenzione al conto del minibar, ed in caso di anomalie, fatelo presente. Gli hotel sono molto più interessati alla vostra piacevole esperienza di soggiorno, che al consumo di una coca dal frigo!

Scopri che tempo farà nei prossimi giorni in Italia e all'estero

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
I 5 segreti di un hotel che devi conoscere per viaggiare sicuro ultima modifica: 2017-09-14T12:51:10+00:00 da Alessandro
The following two tabs change content below.
Curioso, curioso, curioso, iperattivo. Disponibile al confronto solo con esseri "pensanti", con chi è pronto a mettersi in gioco, disponibile a rivedere le proprie "certezze", con chi non si rifugia dietro un "Si è sempre fatto così...". Pregi? La curiosità. Difetti? La curiosità. "Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso." (Albert Einstein)
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento