Capitali Europee cosa mangiare

Capitali Europee cosa mangiare – Parte prima

In Città, Enogastronomia, Idee weekend by Tiziana1 Comment

"Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano lo leggono solo a metà..."

Un viaggio alla scoperta di città favolose ed i loro piatti tipici: Capitali Europee cosa mangiare secondo le tradizioni del posto? Scopriamolo insieme! Valigia in mano e… si parte!

Cibo e viaggi: un binomio culturale appetitoso!

La vecchia Europa offre sempre spunti per chi ama viaggiare. Ma prima di addentrarsi in luoghi remoti e meno usuali è bene conoscere le capitali europee più visitate e scoprire quali sono le pietanze tipiche di ognuna.

Scopri su VOLAGRATIS le tariffe per volo + hotel. Potrai raggiungere la tua capitale preferita a prezzi eccezionali! Scopri ora!
hotel ita 728x90

1) Capitali Europee cosa mangiare a Budapest.

La capitale ungherese è amata follemente dai giovani per diversi motivi. La birra, il cibo e i divertimenti a buon prezzo. In altre parole, Budapest è la capitale più economica d’Europa. Ecco perché milioni di turisti la visitano ogni anno. La città inoltre è ricca d’arte ed è impensabile perdersi il Castello di Buda, il Ponte delle Catene o immergersi nelle bollenti acque termali dei Bagni Szèchenyi.

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

I giardini e i cortili del Castello di Buda sono aperti giorno e notte, 24 ore su 24. Spesso questi ospitano dei festival

Il piatto forte della tradizione budapestina è naturalmente il goulasch, che gli antichi magiari chiamavano gulyàs e che inizialmente non prevedeva la paprica, ora ingrediente diffuso. La ricetta tradizionale la vuole una zuppa a base di patate e carne, ma si trova anche in forma di stufato come è più diffusa da noi in Italia.

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

Il goulash ha bisogno di almeno 2 ore solo per la cottura, senza contare la preparazione degli ingredienti.

2) Capitali Europee cosa mangiare a Praga

Riguardo le bellezze di Praga ne abbiamo già parlato nei nostri precedenti articoli “Quattro giorni a Praga” e “Visitare Praga in quattro giorni” grazie alla testimonianza della nostra blogger Dania.
Assolutamente da assaporare la birra di produzione ceca che è una delle più buone al mondo e costa meno dell’acqua. Per quanto riguarda l’approccio turistico, la città è imperdibile per la sua caratteristica architettura, il Ponte Carlo o il Castello di Praga che si erge nella sua medievale magnificenza. Inoltre nelle sue vicinanze è possibile arrivare all’Ossario di Sedlec, molto particolare in quanto contiene gli scheletri (o quel che ne resta) di circa 40 mila persone sistemati in modo molto “artistico” per decorare l’intero edificio.

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

L’ossario di Sedlec è una piccola cappella cristiana, collocata nel cimitero della Chiesa di tutti i Santi

Il piatto tipico di Praga è Svíčková na smetaně. Si tratta di un arrosto di lombo di manzo con salsa agrodolce alla panna, solitamente ricoperto di mirtilli. Il migliore senza dubbio è quello che potete mangiare nella storica, famosa, bellissima e affascinante birreria U-Fleku, tappa obbligatoria dei nostri viaggi di Capodanno a Praga. Non abbiamo mai capito se è proprio la cucina del locale, a dare a quell’arrosto un tocco particolare o se è il connubio della carne con la birra scura artigianale prodotta dal birrificio omonimo a creare in bocca un pout pourri di sapori inimitabile! Non fatevi spaventare dal prezzo, più alto della media praghese: ne rimarrete entusiasti!

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

Svíčková na smetaně è uno dei piatti tipici da provare assolutamente se sei a Praga!

Scopri i voli di ALPITOUR per raggiungere le capitali europee o altri paradisi terresti! Scopri ora!

Canarie 728x90

3) Capitali Europee cosa mangiare ad Edimburgo

La Scozia è una terra magica, da visitare anche solo per i suoi paesaggi unici al mondo. La sua capitale ne riflette la bellezza, trasportando il turista in un mondo millenario popolato da leggende storiche. Stupendo è la Old Town che si caratterizza per l’antico Castello così come il vulcano Arthur’s Seat. I giovani la amano per la vita notturna, il buon cibo (specialmente il pesce) e la birra.

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

Edimburgo, la più affascinante città scozzese.

A proposito di cibo, la tradizione degli allevamenti scozzesi produce ottimi salmoni, che a differenza di quelli norvegesi sono i più magri in assoluto, a causa della temperatura delle acque. È saporito il Tweed Kettle, salmone bollito dolcemente in acqua, vino, aneto e alloro. Di frequente gli avanzi sono utilizzati per il Potted Salmon, crema di salmone e burro, accompagnata da gallette di avena.

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

Assolutamente da provare il salmone scozzese, uno dei piatti tradizionali di Edimburgo.

4) Capitali Europee cosa mangiare a Parigi.

La capitale francese è la città romantica per eccellenza, ideale per un weekend d’amore con il proprio partner. Sarà magico visitare il Louvre, passeggiare negli Champs-Élysées, guardare la città dall’alto della Tour Eiffel e godere i sapori di Parigi sorseggiando il suo vino.

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

La maestosità del museo di Louvre.

La cucina francese è molto rinomata a livello internazionale. Conosciuta in ogni angolo del mondo, per la sua storia, la  raffinatezza delle preparazioni  e l’eccellenza delle materie prime. Una delle specialità sono senza dubbio i croissant: gli insostituibili e inimitabili croissant francesi. A Parigi ne gusterete di deliziosi. Li troverete in tutte le patisseries e panetterie della Francia. Li ricorderete come i più buoni che abbiate mai mangiato. Quale modo migliore per iniziare la giornata che mangiare un cornetto appena sfornato nel cuore di Parigi?

Capitali Europee cosa mangiare - Parte prima

Quale modo migliore per iniziare bene la tua giornata a Parigi?

5) Capitali Europee cosa mangiare a Helsinki.

La Finlandia esercita un fascino particolare tra gli amanti del freddo e della cultura vichinga. La città offre diversi spunti hot con cui combattere il freddo come l’Ateneum Art Museum, che conserva 20.000 opere (tra esse Van Gogh e Munch) e Piazza Mercato in cui assaggiare i piatti tipici del luogo.

Cibo e natura nelle capitali europee più belle

Ateneum Art Museum custodisce numerose opere di straordinaria importanza

In Finlandia si mangia bene e, soprattutto, si mangiano prodotti locali poco lavorati, il che rendono la cucina molto semplice e fatta di cose, se vogliamo, povere. Si tratta di una cucina prevalentemente nordica, che fa delle patate un elemento primario. Sono infatti utilizzate per accompagnare indifferentemente piatti di carne o di pesce. Ci sono però alcuni ingredienti, decisamente non magri, che restano fermi nella tradizione culinaria della città. Come ad esempio la salsiccia, molto amata dai cittadini del posto. Oppure la carne di renna, servita affumicata in stufato al forno. Frequente anche la selvaggina che va accompagnata, soprattutto d’autunno con i funghi.

Cibo e natura nelle capitali europee più belle

Il filetto di renna è uno dei piatti tipici della Finlandia.

Come abbiamo potuto constatare, ogni città riserva le proprie tradizioni a tavola, regalando ad ogni luogo il proprio sapore di pietanze più o meno lavorate, più o meno salutari, più o meno complesse… ma comunque da provare se vi trovate sul posto!

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Capitali Europee cosa mangiare – Parte prima ultima modifica: 2017-02-17T16:30:16+00:00 da Tiziana
The following two tabs change content below.

Tiziana

29 anni, un bagaglio già ricco di esperienze, ma ancora molti, molti sogni nel cassetto! I miei compagni di viaggio? Onestà, umiltà, semplicità ma soprattutto tanta voglia di vivere e di sperimentare sempre cose nuove, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale!
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento