Due giorni indimenticabili a Lecce

In Location, Mare by RobertoLascia un commento

Il gioiello del Salento



Una città immersa tra storia datura e tradizioni

La città di Lecce è posta nella parte più meridionale della Puglia, in un territorio circondata dal mare, che conferisce all’intera zona, grande luminosità e bagliore solare che invita a sostare in qualsiasi stagione dell’anno.

Due giorni indimenticabili a Lecce

Due giornate indimenticabili a Lecce permetterebbero di apprezzare la parte urbanistica e architettonica del Centro Storico dove esistono numerose testimonianze del passato, che vanno dal periodo romano, con l’anfiteatro di età Augustea, realizzato tra il I e II secolo d.c. fino al XVII sec. , dove spiccano per eleganze decorativa le chiese del Barocco Fiorito Leccese: la ricca facciata di Santa Croce e piazza del Duomo con gli edifici che la circondano. Questi due monumenti da soli valgono una visita alla città di Lecce.

Due giorni indimenticabili a Lecce.

La chiesa di Santa Croce, realizzata in varie fasi ed in epoche successive, raggiunge il massimo del decorativismo della facciata nel seicento inoltrato. A guardarla, sembra di entrare in un film dove tutto concorre a rendere spettacolare e teatrale la scen , basti pensare alle tante virtuosistiche decorazioni , opera dei migliori scalpellini e intagliatori locali che con la maestria e il gusto talvolta del sovrabbondante, hanno raffigurato i Putti, figure grottesche simboliche zoomorfiche, cariatidi, talamoni che sorreggono la trabeazione che separa in due la facciata.

Due giorni indimenticabili a Lecce

Poi il magnifico rosone decorato tutto intorno nella parte esterna da ghirlande naturalistiche di tralci di vegetazione e all’interno da una serialità di angeli alati ,poi ancora più all’interno da una corona di fiori,dai cui petali escono teste di Puttini… insomma, tutto un fuoco di artificio, di invenzioni che sbalordisce per l’esuberanza e fa restare l’osservatore meravigliato di fronte a tanta abilità tecnica.

La piazza del Duomo, con gli edifici che la circondano rappresenta uno dei luoghi da non perdere. Anche qui la visione scenografica dell’insieme con i mille virtuosismi decorativi esaltati dal colore dorato della pietra calcarea locale conferiscono a questa piazza un forte valore simbolico e distintivo del Barocco Fiorito Leccese, famoso in tutto il mondo.

Due giorni indimenticabili a Lecce

Due giorni indimenticabili a Lecce.

Da vedere: La facciata laterale del Duomo, il Palazzo del Seminario, il campanile di 5 piani, il Palazzo Vescovile.

Da non mancare la visita in notturna alla piazza principale di Lecce, magari dopo una cenetta romantica a base di specialità salentine, per avere un effetto ancora molto suggestivo e diverso.

La seconda giornata andrebbe dedicata a visitare la costa tra Otranto e Santa Maria di Leuca, con un mare limpido, cromaticamente variabile dal celeste chiaro al bleu oltremare al verde e tante altre sfumature fantastiche che lo rendono unico al mondo e che non ha niente da invidiare ai famosi mari tropicali, con l’aggiunta che qui, esistono delle scogliere e grotte marine tra cui , celebre per le sue stalattiti, la Zinzolusa dove stagione permettendo ci si può immergere per un bagno purificatore.

Due giorni indimenticabili a Lecce

Per concludere la visita è consigliato partecipare anche alle magiche-ritmiche suggestioni delle musiche e dei riti tradizionali come la pizzica e la danza delle spade.

Arch. Renzo Mancini

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Due giorni indimenticabili a Lecce ultima modifica: 2017-04-13T07:00:03+00:00 da Roberto
The following two tabs change content below.
Curioso, creativo, sempre in cerca di qualcosa da fare e scoprire, da realizzare con le proprie mani. Amo viaggiare e scoprire posti nuovi, osservare e guardare con attenzione ogni singolo momento della mia vita, adoro mangiare e assaporare gusti nuovi e cimentarmi in esperimenti culinari.
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento