La dieta - Aldo Fabrizi

Enogastronomia Roma: dove mangiare è socializzare

In Città, Enogastronomia, Idee weekend by Redazione CuDriEcLascia un commento

Enogastronomia Roma: due termini indissolubilmente legati da millenni di tradizione culinaria.

Nella Città Eterna si usa dire “chi magna da solo se strozza” per sottolineare l’importanza fondamentalmente culturale dell’ enogastronomia romana. Mangiare a Roma significa mangiare assieme, condividere, oltre al cibo, anche esperienze e parte della propria vita.
La dieta - Aldo Fabrizi Enogastronomia Roma

La dieta – Aldo Fabrizi

Enogastronomia Roma

Chi visita Roma si rende subito conto di come il cibo sia un elemento fondamentale nella cultura e nella vita di questa città: ecco perché vale la pena vivere un tour enogastronomico alla scoperta della città eterna. Un tour del genere volto a scoprire l’ enogastronomia Roma non può che partire dal Testaccio, uno dei più importanti quartieri storici della capitale. Questo quartiere popolare, molto alla mano, conserva dei gioiellini di locali e ristoranti dove il gusto tradizionale della cucina romana è accessibile per tutti. Si inizia con una capatina al locale “Flavio al velavevodetto“: osteria, ristorante, chiamatelo come preferite, ma non appena si mette piede dentro sembra di essere stati catapultati nella Roma di quarant’anni fa. Gustate senza paura alcuni dei piatti che fanno parte dello “zoccolo duro” della cucina romanesca: mezze maniche alla matriciana e le polpette di bollito fritte. Non abbiate paura a domandare all’oste il miglior vino: più di 200 etichette affollano la cantina del locale, rendendola una delle meglio fornite del quartiere. Dolce d’obbligo: il tiramisù, fiore all’occhiello del locale.

Flavio al Velavevodetto - Enogastronomia Roma

Ristorante Flavio al Velavevodetto in via di Monte Testaccio, a Roma

Enogastronomia Roma è possibilità di “degustare” a tutte le ore… se nel pomeriggio avete voglia di rinfrescarvi la gola e siete nei paraggi, la tappa d’obbligo per bere è “L’oasi della birra“.
Un altro quartiere che merita davvero di essere scoperto, fosse anche solo per le sue viuzze intricate e labirintiche e per gli schiamazzi che agitano allegramente le sue serate, è Trastevere. Una volta addentrati in questo dedalo si deve andare alla ricerca della Trattoria da Paolo. Superate senza indugio le numerose trappole turistiche che affollano le vie per seguire il profumo dei salumi tipici che vi condurrà dritti dritti fino in Via Francesco Ripa. La Trattoria vi attende con i suoi tavolini in legno e le tovaglie a quadretti verdi: un non so che di nostalgico e di familiare alberga in questo locale dall’arredamento semplice e dai piatti esagerati. Dopo un antipasto a base di salumi nostrani e ricotta di pecora, ordinate un abbondante piatto di tonnarelli gamberi e zucchine, e per concludere in bellezza l’abbacchio alla scottadito, vero baluardo della cucina romana. Sconsigliato a chi abbia problemi di linea per le porzioni abbondanti.
Enogastronomia Roma

Abbacchio scottadito (Photo credit: lenuovemamme)

Dato che ci si trova nei paraggi, sarebbe un delitto non fare una capatina da “Rivendita libri, cioccolato e vino“, curioso locale situato nel Vicolo dei Cinque dove potrete gustare delle praline deliziose e degustare tipici liquori e vini locali, come il Castelli Romani DOC.
A Roma anche la colazione è sacra, e se siete in viaggio per qualche giorno, dopo il risveglio recatevi in Piazza Madonna dei Monti: vi troverete la “La Bottega del Caffè“, dove potrete darvi il buongiorno con le migliori prelibatezze romane, come brioches e sfogliate.
Suggeriamo ancora qualche idea per un pasto in linea con la più solida tradizione romanesca: nella magnifica zona centrale del Pantheon, a due passi dai Fori Imperiali e dal Colosseo, sorge il locale “Armando al Pantheon“. La tradizione familiare è alla base di questo ristorante che vi servirà la migliore Gricia di Roma, assieme ad un vitello tonnato e ad un abbacchio alla cacciatora fenomenale.

Enogastronomia Roma

Da armando al pantheon, pasta alla gricia, assoluta specialità del locale. (Photo credit: Tripadvisor)

Punto di forza anche i dolci: gustate la torta Antica Roma per innamorarvi definitivamente di questo piccolo gioiello che più centrale di così non si può.
E per un dopocena che sia indimenticabile, bisogna saper scegliere bene i locali dove dirigersi. Vi consigliamo CO.SO, cocktail bar il cui nome è un acronimo di “Cocktail & Social”. Si tratta di un locale moderno, che spezza rispetto al calore degli ambienti tradizionali dei ristorantini precedenti. Qui si respira tutta la voglia di modernità di una Roma giovane e dinamica, tra i cocktail ci si diverte: potrete ordinare un drink unico al mondo, il Carbonara Suor, che contiene niente meno che Vodka aromatizzata al guanciale! E potrete anche acquistare i mobili del locale: è tutto in vendita.
Per chi fosse più interessato all’aspetto “monumentale” della città, beh… c’è poco da dire e scrivere, dopo aver mangiato, non solo per digerire, camminare, camminare, camminare ed alzare lo sguardo:
Roma-colosseo-Enogastronomia-Roma

Roma Colosseo (Photo credit: (vanityfair)

Cosa chiedere di più a Roma? Buon divertimento!
Scopri che tempo farà nei prossimi giorni in Italia e all'estero

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Enogastronomia Roma: dove mangiare è socializzare ultima modifica: 2016-01-07T14:00:49+00:00 da Redazione CuDriEc
The following two tabs change content below.
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento