hay-on-way

Hay-on-Wye: la Città dei Libri per tutti i booklovers

In Città, Idee weekend, Location by MaridaLascia un commento

Booktown è il maggior centro al mondo di volumi usati e d'antiquariato

Esiste un posto dove ci sono più libri che abitanti. Esiste un posto dove ci sono più librerie che case. Esiste un posto con un Re e il suo castello-libreria. Questo posto è Hay-on-Wye, La città dei Libri.

Hay-on-Way

hay-on-wye

Hay-on-way. photo credit: myvuelingcity.com

Hay-on-Wye è il paradiso terrestre per tutti gli amanti della letteratura. Si trova lungo il fiume Wye, al confine tra il Galles e la contea inglese di Herefordshire, ai piedi della catena montuosa del Brecon Beacons. Questo piccolo borgo medievale è unico al mondo, un luogo che sembra uscito dalle favole. Ha solo 1.400 abitanti e circa quaranta librerie che vendono per lo più libri usati.

La sua storia ha inizio nel 1961 quando il signor Richard Booth aprì una libreria in una ex caserma dei Pompieri, ignaro di aver dato inizio ad una vera e propria rivoluzione libraria. Iniziò a vendere reminders fatti arrivare appositamente dagli Stati Uniti, creando così un piccolo spaccio del libro usato. L’iniziativa ebbe talmente tanto successo tra gli abitanti del posto e tra quelli dei villaggi accanto che presto ne vennero aperte altre. Ma Richard Booth ebbe un’altra idea geniale, il 1° aprile del 1977, decise di autoproclamarsi Re del Principato autonomo di Hye-On-Wye.  Questa folle notizia fece il giro del mondo, il villaggio diventò famoso e le librerie iniziarono a moltiplicarsi a vista d’occhio.

Hay Festival di Booktown

hay-on-wye

Booth Books. photo credit: myvuelingcity.com

Ora è possibile acquistare libri nuovi e usati ovunque, tutti li vendono, la farmacia, la frutteria, il fioraio, nel Castello e si trovano libri anche appesi sui muri delle case. Booktown ormai è il maggior centro al mondo di volumi usati e d’antiquariato. Sono stati creati anche gli Honesty Bookshops, veri e propri negozi a cielo aperto dove si può prendere ciò che si vuole lasciando in un barattolo di latta rosso una sterlina per i libri con copertina rigida, 50 centesimi per gli altri. Ovviamente ci sono anche librerie specializzate per tutti i gusti. C’è quella per i bambini, c’è quella dei libri di cucina, della poesia, quella dedicata ai libri rari e perfino quella specializzata in libri di botanica. Ma la più prestigiosa di tutte è la Richard Booth’s Bookshop, suddivisa su tre piani con tanto di caffetteria, sala lettura, centro yoga e addirittura un cinema.

La popolarità di Booktown crebbe così tanto negli anni che nel 1988 venne istituito un festival letterario, Hay Festival, patrocinato dal prestigioso quotidiano britannico The Guardian. Si tiene ogni anno nel mese di maggio e conta ospiti illustri come l’ex presidente americano Bill Clinton che la definì “Woodstock of the mind”.

Kindle in vendita su Amazon

 

Scopri che tempo farà nei prossimi giorni in Italia e all'estero

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Hay-on-Wye: la Città dei Libri per tutti i booklovers ultima modifica: 2017-08-10T12:00:40+00:00 da Marida
The following two tabs change content below.

Marida

Come disse un filosofo la via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo, non potrei essere più d’accordo! Per me viaggiare è una necessità perché apre la mente e l’anima, è il miglior modo per crescere e conoscere se stessi. Per questo, non appena ho l’occasione scappo verso una nuova destinazione e una nuova avventura! Adoro anche il buon cibo, il cinema e scrivere di tutto ciò!
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento