Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri – Patrimonio Unesco da gustare

In Città by TizianaLascia un commento

Tarquinia e Cerveteri, nel Lazio, custodiscono testimonianze di vita passata come un vero e proprio museo a cielo aperto.

Hai mai avuto l’occasione di visitare le Necropoli di Tarquinia e Cerveteri nel Lazio? Non si tratta di scoprire dei semplici reperti storici. Ma un vero e proprio museo a cielo aperto che racconta la vita di popoli vissuti in un’epoca passata. Una volta trovati sul posto, non potete perdere l’occasione di assaporare le pietanza tipiche del posto! Segui i nostri consigli per un tour enogastronomico da gustare!

Perché non approfittare della Pasqua per un weekend a Tarquinia? Prenota ora!

Generici Image Banner 728 x 90

Lazio: incontro tra presente e passato.

Il Lazio è davvero una regione ricca di attrattive per il turista che vi si reca in vacanza. Un luogo dove ogni persona può trovare sole, mare e testimonianze storiche e artistiche di un glorioso passato. I segni lasciati dalle civiltà che hanno abitato secoli e millenni fà questa terra sono arrivati fino a noi e ci permettono di conoscere popoli di epoche lontane. Roma, capoluogo del Lazio è un museo a cielo aperto. Ma non è l’unico luogo che merita una visita accurata.

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Necropoli di Cerveteri: la più completa testimonianza pervenutaci di architettura residenziale etrusca. (Photocredit: unescosites.com)

Lazio: le Necropoli di Tarquinia e Cerveteri Patrimonio dell’Umanità.

Le Necropoli di Tarquinia e Cerveteri ci raccontano anch’esse qualcosa dei popoli che hanno abitato questa regione in un’epoca passata. Molto affascinante è il modo in cui tali luoghi di culto sono stati costruiti. Gli affreschi presenti al loro interno, che raccontano alcuni aspetti interessanti della vita e della morte nella civiltà etrusca. Questi reperti, dal valore inestimabile, sono dotati di un carattere di unicità che rende tali necropoli, dove venivano portati i defunti etruschi, un capolavoro del passato. Ne consegue che nel 2004 sono state inserite nel World Heritage List dall’UNESCO.

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Necropoli di Tarquinia: un eccezionale ciclo monumentale di tombe dipinte, definito come “la prima pagina della grande pittura italiana”. (Photocredit: tarquinia-cerveteri.it)

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri: Patrimonio Unesco da gustare!

Ma il Lazio non è famoso solo per tutte le testimonianze storiche e culturali racchiuse nei suoi confini. Questa terra ha infatti una cucina di tutto rispetto, i cui piatti tipici sono noti in Italia ma anche nel resto del mondo. Ma quali prelibatezze non lasciarsi sfuggire se si visita il Lazio e in particolare la zona di Tarquinia e Cerveteri? Tra gli antipasti più golosi della regione troviamo il prosciutto laziale, la mozzarella di bufala e la ricotta romana oltre che altri formaggi vari, di diversi livelli di stagionatura. Di solito tali prodotti vengono serviti su ricchi taglieri.

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Il Lazio è famoso per la sua gastronomia caratteristica, basata su piatti ricchi e saporiti. (Photocredit: weareitaly.it)

Lazio: le specialità della casa!

Tra i primi piatti più in voga troviamo i veri Bucatini all’Amatriciana e gli Spaghetti alla Carbonara. Due ricette famose in tutto il mondo. Tra le prelibatezze meno conosciute, le Fettuccine ai Funghi Porcini e le Pappardelle al Sugo di Cinghiale. I secondi piatti sono di solito a base di carne. Molto apprezzata in questi luoghi è la selvaggina, come nel caso della Lepre e del Cinghiale. Ma il secondo piatto per eccellenza, che non può non essere menzionato, è la Porchetta. A fine pasto è il momento di assaporare le Ciambelle al Vino, un dolce da inzuppare nella bevanda o da mangiare semplicemente così, da solo.

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Porchetta: alimento storico e tradizionale. Ogni anno nel mese di settembre viene festeggiato nella classica sagra della Porchetta di Ariccia nei Castelli Romani. (Photocredit: visitlazio.com)

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri: dove mangiare le specialità del posto?

I piatti proposti sono sovente presenti all’interno di osterie, trattorie e ristoranti di tutto il Lazio. Se desiderate un posto dove recarvi a mangiare dopo una giornata di visite e scoperte, il Lazio ne è pieno. Nei pressi delle Necropoli etrusche di Tarquinia e Cerveteri potrete recarvi alla Capanna del Buttero, un luogo che ha fatto dei suoi antipasti e dei secondi di carne la sua bandiera.

Assapora il carattere di un territorio. Scopri i viaggi organizzati di BOSCOLO. Prenota ora!

GIFT Contenuto 728x90

Oppure all’Agriturismo Podere Giulio, locale celebre per la sua ottima cucina ma anche per la sua attenzione verso coloro che soffrono di intolleranze alimentari. A Cerveteri potrete trovare anche alternative economiche. Come nel caso di Villa Corallo, luogo dalla location spettacolare che però offre anche piatti a prezzi modici. Ristorante La Contrada, dove accanto ad alcuni dei piatti tipici del luogo e della tradizione italiana potrete gustare una deliziosa pizza, preparata con grande cura e maestria.

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Affidati ai migliori ristoranti per gustare le tipiche pappardelle al sugo di cinghiale. (Photocredit: ilcaffe)

E ancora…

Altri ristoranti del Lazio che meritano una menzione speciale sono il Pipero Roma, che offre alla sua clientela, oltre a ricette caratterizzate dagli alimenti della zona anche raffinatezza e ricercatezza senza eguali. Pane e Salame, luogo famosissimo per i suoi impeccabili panini farciti con gli affettati della zona e con altre leccornie che non potranno che farvi venire l’acquolina in bocca.

Necropoli di Tarquinia e Cerveteri - Patrimonio Unesco da gustare

Come non gustare un golosissimo panino presso Pane e Salame? (Photocredit: tripadvisor.it)

Insomma, il Lazio, oltre a proporvi un’ampia scelta tra i monumenti ed i luoghi da visitare e scoprire, offre ai suoi turisti un menù davvero speciale, dove gusto e sapore sposano la tradizione. Per piatti unici, da leccarsi i baffi!

Ricordiamo i precedenti appuntamenti grazie ai quali abbiamo scoperto alcune località italiane dichiarate Patrimonio dell’Umanità ed i loro piatti tipici:

I Trulli di Alberobello – Patrimonio Unesco da gustare

Su Nuraxi di Barumini – Patrimonio Unesco da gustare

Dolomiti – Patrimonio Unesco da gustare

I Sassi di Matera – Patrimonio Unesco da gustare

Cinque Terre – Patrimonio Unesco da gustare

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Necropoli di Tarquinia e Cerveteri – Patrimonio Unesco da gustare ultima modifica: 2017-03-17T12:30:20+00:00 da Tiziana
The following two tabs change content below.

Tiziana

29 anni, un bagaglio già ricco di esperienze, ma ancora molti, molti sogni nel cassetto! I miei compagni di viaggio? Onestà, umiltà, semplicità ma soprattutto tanta voglia di vivere e di sperimentare sempre cose nuove, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale!
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento