Su Nuraxi di Barumini - Patrimonio Unesco da gustare

Su Nuraxi di Barumini – Patrimonio Unesco da gustare

In Città, Enogastronomia, Idee weekend by TizianaLascia un commento

Sardegna: il Villaggio nuragico di Su Nuraxi. Alla scoperta di un mondo ricco di storia e tradizione.

Oggi ci troviamo in Sardegna alla scoperta di Su Nuraxi di Barumini. Altro sito inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità.

Grazie a questa serie di articoli, dedicati alle ricchezze che l’Italia vanta, inserite dall’Unesco nella lista dei Patrimoni dell’Umanità possiamo conoscere località uniche al mondo e scoprire quali sono i piatti tipici di quel posto. Abbiamo già parlato nei precedenti articoli della Liguria, della Basilicata e del Trentino Alto Adige. Oggi scopriamo insieme la Sardegna.

Stai programmando un viaggio in Sardegna per Pasqua? Prenota ora il tuo volo con VOLAGRATIS!

728x90 Voli 2015

Sardegna: mare cristallino, ma non solo…

La Sardegna è una delle terre più incantevoli d’Italia. Essa deve la sua fama soprattutto al mare pulito e cristallino da cui è circondata e alle sue baie spettacolari, oltre che ai panorami che offre ai viaggiatori. Ma al suo interno ospita anche bellezze naturali di tutto rispetto. Nonché città e monumenti storici e culturali che meritano assolutamente una visita. Tra questi vi è l’area archeologica Su Nuraxi di Barumini, o più propriamente il Villaggio nuragico di Su Nuraxi. Un luogo che ospita alcune costruzioni appartenenti ai popoli antichi che hanno abitato la Sardegna molti secoli fa.

Su Nuraxi di Barumini - Patrimonio Unesco da gustare

Le spiagge della Sardegna sono soprannominate “i Caraibi d’Italia”. (Photocredit: ignas.it)

Su Nuraxi di Barumini

Il complesso nuragico di Barumini sorge in un’area denominata Marmilla, nella Sardegna centro meridionale, all’interno della provincia del Medio Campidano. È uno dei 51 siti italiani inseriti dall’UNESCO nella World Heritage List.

Quello che spicca è un enorme nuraghe, complesso nella sua struttura, risalente a molti secoli prima della nascita di Cristo. Intorno ad esso si trovano altre capanne e costruzioni che sono state aggiunte nei secoli successivi da chi ha scelto di abitare una zona così florida. E’ in assoluto una delle migliori testimonianze della presenza della civiltà nuragica in queste terre. E’ l’esempio più completo e meglio conservato di nuraghe. Al tempo stesso testimonia un uso innovativo e fantasioso dei materiali e delle tecniche disponibili, da parte di una comunità preistorica. Tale area è stata portata alla luce nel corso degli anni Cinquanta. Da subito si è percepita l’enorme portata storica che avrebbe avuto per la regione.

Su Nuraxi di Barumini - Patrimonio Unesco da gustare

Una collina nelle campagne di Barumini ha dato vita ad una delle più importanti scoperte archeologiche del XX secolo. (photocredit: theitaliantouch.org)

Su Nuraxi di Barumini: Patrimonio Unesco da gustare!

Ma che cosa mangiare se ci si trova a visitare questa zona? Come immergerci ancora più in questa terra e nella sua storia se non assaggiando alcuni piatti tipici dell’area e più in generale della regione?

Una piccola premessa è d’obbligo. In Sardegna sono due i tipi di cucina che vanno per la maggiore. Nell’entroterra gli abitanti amano assaporare piatti a base di carne. Mentre sulle coste si predilige il pesce. La cucina sarda è comunque talmente ricca di prelibatezze che anche i palati più esigenti rimarranno soddisfatti di fronte a certe leccornie.

Assapora il carattere di un territorio. Scopri i viaggi organizzati di BOSCOLO. Prenota ora!

GIFT Contenuto 728x90

La cucina sarda: piatti a base di carne.

Il porchetto, conosciuto anche come Porceddu è un maialino da latte di piccole dimensioni. La carne è tenera e saporita, cotto a lungo per acquisire un sapore particolare. Anche l’agnello merita una posizione sul podio quando si parla di secondi di carne. Esso viene preparato in diversi modi anche se sono molto amate le varianti al forno ed in umido. Per cominciare nel migliore dei modi un ricco pasto non lasciatevi sfuggire un tagliere ricco dei formaggi e di affettati locali. Tra cui spicca il pecorino sardo, ottimo se accompagnato dal pane della zona, ovvero il Pane Carasau. I Culurgioni sono invece un primo piatto molto gustoso, composto da ravioli di semola conditi in differenti modalità.

Su Nuraxi di Barumini - Patrimonio Unesco da gustare

I culurgiones sono dei ravioli ripieni originari dell’Ogliastra, oggi diffusi in tutta la Sardegna. (photocredit: foodtravel.it)

E per i stomaci forti…

Per coloro che invece sono alla ricerca di sapori forti e che lascino il segno, anche nei ricordi, una ricetta da assaporare è quella della Cordula: si tratta di intestini di agnello o capretto, riempiti con la carne dello stesso animale e poi cotti alla brace. All’assaggio si percepisce un trionfo di sapori per stomaci forti.

Su Nuraxi di Barumini - Patrimonio Unesco da gustare

Cordula arrosto di agnello. Un trionfo di sapori per stomaci forti! (Photocredit:cittaturistica.it)

La cucina sarda: piatti a base di pesce.

La Sardegna è considerata da sempre la Perla del Mediterraneo. I suoi mari sono celebri per la loro trasparenza e pescosità, offrendo pesci, molluschi e crostacei di primissima qualità. Uno dei piatti a base di pesce più rinomato è la Burrida alla Casteddaia. E’ una pietanza consumata sia come secondo piatto che come antipasto. A base di pesce marinato in salsa bianca di aceto con noci, pinoli, cipolle ed altri aromi. Si serve freddo.

Voglia di viaggiare? Scegli su TRIVAGO la sistemazione al miglior prezzo! Prenota ora!

Generici Image Banner 728 x 90

La cucina sarda: i dolci.

Tra i dolci tipici troviamo le Pardulas, dei dischi di pasta ripieni di ingredienti quali il pecorino, il limone e lo zafferano. Oppure le Pabassinas, squisitezze preparate con ingredienti quali la farina, l’uva sultanina, le noci e lo zucchero.

Su Nuraxi di Barumini - Patrimonio Unesco da gustare

Papassine: uno dei dolci tipici della Sardegna. (Photocredit: ciboetradizioni.it)

Dove assaporare tutte queste delizie?

I ristoranti, gli agriturismi e le osterie di certo non mancano. Molti di questi, tra l’altro, propongono dei menù fissi che comprendono diverse ricette della tradizione sarda. Se state visitando Su Nuraxi di Barumini, potrete recarvi al Cavallino della Giara. Un ristorante che, internamente è affrescato con immagini della tradizione. Esso offre alla sua clientela piatti sia a base di pesce che di carne. Altro posto rinomato e conosciuto sempre nella medesima zona è Sa Lolla. Un locale che presenta i piatti tipici sardi e accoglie i visitatori in un ambiente curato e caratteristico, per farli immergere ancora di più nell’atmosfera della regione.
Nelle zone limitrofe potrete trovare molti altri posti, che sapranno soddisfare le esigenze di tutti i palati ed adatti a tutte le tasche.

Scopri che tempo farà nei prossimi giorni in Italia e all'estero

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine TRAVEL - Mondo Viaggiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Su Nuraxi di Barumini – Patrimonio Unesco da gustare ultima modifica: 2017-03-15T16:30:50+00:00 da Tiziana
The following two tabs change content below.

Tiziana

29 anni, un bagaglio già ricco di esperienze, ma ancora molti, molti sogni nel cassetto! I miei compagni di viaggio? Onestà, umiltà, semplicità ma soprattutto tanta voglia di vivere e di sperimentare sempre cose nuove, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale!
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento